Proposte di Viaggio, Utility per il Viaggiatore

Come saranno i viaggi di gruppo nei prossimi anni?

La pandemia ha cambiato radicalmente le abitudini di viaggio di tutti.

Stiamo assistendo ad un modo di fare turismo in piena evoluzione.

Se da un lato, dopo aver passato mesi chiusi in casa, molti necessitano di libertà e di occasioni di svago, dall’altra questo bisogno convive con l’incertezza per il futuro, la paura del contagio e le possibili nuove chiusure.

Il nuovo turismo che si sta delineando in questi mesi predilige i luoghi meno affollati e le esperienze più autentiche.

Le agenzie di viaggio, tra le categorie più colpite dalla pandemia, non possono non tenere conto dei bisogni dei viaggiatori.

Guardiamo al futuro, quando questa crisi sarà conclusa…

Come saranno dunque i viaggi di gruppo nei prossimi anni? Come si adegueranno le agenzie di viaggio alle nuove richieste?

In realtà i cambiamenti sono già in atto e anche i viaggi di gruppo si stanno velocemente adeguando a questi nuovi bisogni.

Gruppi meno numerosi

Un primo importante cambiamento che si sta già verificando nell’ambito dei viaggi organizzati è la creazione di gruppi meno numerosi.

Questo permette non solo di garantire il distanziamento sociale tra i partecipanti e, di conseguenza, la loro sicurezza, ma anche di aumentare la qualità del viaggio stesso.

Viaggi in Piccoli gruppi

Un numero minore di partecipanti permette infatti di organizzare il viaggio tenendo conto dei desideri delle singole persone.

Si ha quindi una maggiore attenzione per l’individuo, una maggiore protezione e la possibilità di effettuare le visite guidate in tutta serenità.

Viaggi esperienziali

Negli ultimi anni vanno sempre più di moda i viaggi esperienziali, ossia quei viaggi in cui ci si allontana dai percorsi turistici classici, privilegiando gli aspetti più reali e genuini dei luoghi che si visitano.

Il turismo esperienziale non si limita ad osservare i luoghi, ma permette proprio di viverli.

Questo significa scoprire la cultura di un posto attraverso la scoperta delle tradizioni e dell’enogastronomia.

I viaggi di questo tipo solitamente prevedono attività all’aria aperta e visite interattive, come per esempio lezioni di cucina tradizionale o laboratori di lavorazione della ceramica.

In un viaggio esperienziale la conoscenza non passa soltanto attraverso la visita di un museo, ma attraverso l’esperienza diretta.

Viaggi tematici

Un altro tipo di viaggi molto apprezzati negli ultimi anni sono i viaggi tematici, ossia quei viaggi il cui programma è incentrato su di una tematica particolare o su di un personaggio storico o televisivo.

I viaggi tematici possono essere, per esempio, di tipo fotografico, con escursioni volte a fotografare luoghi dalle caratteristiche particolari ed affinare la propria tecnica fotografica.

Oppure basati su di uno spettacolo teatrale, per cui si organizza un piccolo gruppo di persone che condividono la stessa passione e si assiste insieme alla sua rappresentazione.

I viaggi tematici possono anche essere incentrato su di un artista, come Piero della Francesca per esempio, oppure un musicista, uno scultore o un personaggio politico.

In questo caso si visitano i luoghi in cui questi personaggi sono nati e cresciuti, oppure hanno trovato particolare ispirazione per creare le loro opere, oltre che ovviamente ai luoghi in cui queste opere sono conservate.

Nel caso di un viaggio dedicato ad un personaggio televisivo, come per esempio il Commissario Montalbano, si visitano i luoghi in cui sono state girate le scene più famose.

La casa di Montalbano - Viaggio di gruppo

Attenzione al territorio: la riscoperta dei piccoli borghi

La riscoperta del territorio e dei piccoli borghi, per molti versi, si può considerare una forma di turismo esperienziale.

La difficoltà di visitare paesi esteri ha portato gli italiani a riscoprire il proprio paese.

Se le grandi città ultimamente spaventano a causa dell’elevato rischio di contagio, i piccoli borghi invece tranquillizzano e attraggono con la loro genuinità.

I viaggi alla riscoperta dei piccoli borghi italiani includono visite alle attività locali legate alla tradizione, escursioni naturalistiche e passeggiate urbane alla scoperta dell’architettura dei luoghi.

Viaggi all’aria aperta: la ricerca della natura illimitata

Per quanto riguarda le destinazioni lontane, si sta notando un sempre più crescente interesse per i viaggi all’aria aperta, in particolar modo per quelle destinazioni che offrono grandi spazi e vedute spettacolari.

Alcuni esempi?

Il Canada, l’Australia ed il Nord Europa.

I panorami naturali del Canada

Tutti luoghi quindi in cui la natura la fa da padrone, con distese sconfinate, grandi oceani e montagne grandiose.

Luoghi in cui organizzare escursioni e immergersi completamente in un paesaggio unico nel suo genere.

Il turismo di prossimità

Nonostante molti appassionati viaggiatori non vedano l’ora di poter tornare ad esplorare il mondo, molti altri prediligono invece riscoprire il proprio territorio.

Il turismo di prossimità è strettamente legato al turismo lento e alla riscoperta dei piccoli borghi.

Prevede infatti spostamenti brevi, solitamente in auto, pullman o treno, verso mete poco lontane da casa.

I viaggi possono essere di un solo giorno o di più giorni, e sono solitamente incentrati sulla ricerca di relax e di scoperta delle tradizioni.

Mare, campagna o montagna, poco importa, ciò che conta è stare bene e visitare i luoghi più belli della propria regione.

Servizi esclusivi

Per garantire la sicurezza dei partecipanti, le agenzie di viaggio si stanno muovendo per offrire servizi esclusivi nei viaggi di gruppo, che influenzano il viaggio già a partire dalla sua organizzazione.

Tra i più apprezzati troviamo l’analisi ed il monitoraggio della situazione sanitaria e climatica della meta prescelta e la stipula di assicurazioni a tutela del viaggiatore sia in caso di annullamento sia in caso di difficoltà durante il viaggio.

Questi nuovi servizi si vanno ad affiancare a servizi già esistenti, come la prenotazione delle visite e delle stanze di albergo in contesti in cui le norme di sicurezza vengono attentamente rispettate.

Maggiore richiesta dei viaggi organizzati

In questo periodo così ricco di incertezze, organizzare un viaggio talvolta può risultare davvero complicato.

Bisogna capire quali destinazioni sono considerate sicure, scegliere delle strutture ricettive che garantiscano la sicurezza dei propri clienti e prenotare in anticipo le visite ai musei.

Nel caso in cui poi si sia prenotato un volo aereo, fino alla fine si dovrà convivere con la paura che questo possa essere improvvisamente annullato.

Per questo motivo sempre più persone decidono di affidarsi ad una agenzia di viaggio oppure di prendere parte a viaggi organizzati o viaggi di gruppo.

Questa soluzione permette infatti di avere delle garanzie di sicurezza sia riguardo all’organizzazione del viaggio stesso, che in caso di annullamenti ed imprevisti.